News Velocità Media

L’Italia chiamò, il mega-streaming che unisce la comunità

12/03/2020

L’Italia chiamò, il mega-streaming che unisce la comunità

L’Italia chiamò è un evento unico, come unica (si spera) è la situazione emergenziale che stiamo vivendo.

“Coraggio, resilienza e talento: gli anticorpi degli italiani al tempo del Coronavirus” è il sottotitolo della campagna. Durerà una giornata sola, ma promette di essere indimenticabile.

Uno streaming di ben diciotto ore, dalle 6 alle 24, sul canale Youtube del Mibact, rigorosamente dal vivo, in cui si alterneranno una marea di famosi speaker (vedi in basso). Per raccontare le storie di una comunità nazionale che non vuole arrendersi e che lotta per normalizzare il più possibile queste settimane di isolamento e chiusura.

Da chi tiene le scuole aperte in modalità digitale a chi si trova obbligato a lavorare in modalità “lavoro agile”. Dal mondo culturale “costretto” a scoprire tutte le potenzialità del digitale, fino ai professionisti, che dalle mura domestiche portano avanti il loro lavoro.

La parta più importante è però la raccolta fondi (vedi in basso per le coordinate) per sostenere lo sforzo immane, commovente del Sistema Sanitario Nazionale. Professionisti che stanno letteralmente tenendo in piedi l’Italia, e a cui non possiamo e non dobbiamo rimanere indifferenti.

L’Italia chiamò chiama l’Italia. E l’Italia, di certo, risponderà “presente!”.

ECCO GLI SPEAKER CHE SI PASSERANNO IL TESTIMONE. Ernesto Assante (la Repubblica), Barbara Carfagna (Rai1), Massimo Cerofolini (Rai Radio 1), Helga Cossu (SkyTg24), Laura Delli ColliPierluigi Diaco (Rai1), Enrico Galletti (RTL), Barbara Gasperini (The New’s Room), Massimo Giannini (Radio Capital), Linus (Radio Deejay), Riccardo LunaStefano Mannucci (RTL), Anna Pettinelli (RDS),  Barbara Sala (RTLNicola Savino (Radio DeejayMarino Sinibaldi (Rai Radio3),  Simone Spetia (Radio 24), Luca Sofri (ilPost.it) e Andrea Vianello (Rai1), Filippo SolibelloMarco Ardemagni,  Claudia De Lillo aka Elasti (Caterpillar AM, Rai Radio2).

ECCO INVECE LE MODALITÁ PER LA RACCOLTA FONDI. É possibile effettuare un versamento con causale “L’Italia Chiamò” sul conto corrente messo a disposizione dalla Protezione Civile.

CONTO CORRENTE di tesoreria 22330 intestato a Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della protezione civile
CF 97018720587
IBAN: IT49J0100003245350200022330
BIC: BITA IT RR ENT    CIN: J

Il ricavato verrà destinato ai reparti di terapia intensiva maggiormente “stressati” dall’emergenza in corso.

  • Per maggiori informazioni e per conoscere chi supporta l’iniziativa, vai qui

    Written by:



    Leave a comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.